politica primo piano

Radio Londra di Cosimo Recupero

Radio Londra

di Cosimo Recupero

 

Il linguaggio della politica è meraviglioso. Sembra che ti dicano qualcosa ma in realtà ne vogliono significare un’altra. Sembra che il destinatario sia uno, ma in effetti è un altro, al quale deve arrivare un messaggio del tutto diverso da quello che si ricaverebbe dal significato letterale delle parole.

Prendiamo ad esempio questa notizia: Grillo, quello che nel movimento non conterebbe nulla, dice alla Appendino che per lei il M5S potrebbe fare una eccezione al limite dei due mandati. Che bello, quanta tenerezza. Però, se poi contestualizziamo la cosa, nasce qualche sospetto. Il primo: Grillo lo dice in privato alla Appendino ma, magicamente, lo viene a sapere tutto il mondo. Il secondo: per il M5S è un periodo duro. Si avvicina la finanziaria e si scopre che non ci sono i soldi per mantenere le mirabolanti promesse. Terzo sospetto: Di Maio tenta il tutto per tutto per rendersi visibile provando a scaricare sul MEF la mancata realizzazione delle promesse. Ma il sospetto più grande di tutti è questo: che bisogno aveva Grillo di anticipare una cosa così grande, come il superamento del limite dei due mandati, alla Appendino, quando mancano ancora tre anni alle prossime elezioni amministrative a Torino e nessuno sa se la stessa sindaca avrà nel frattempo fatto sfracelli, come qualcuno dice? Sembra di assistere ai comunicati di Radio Londra, l’emittente inglese che inviava messaggi criptati ai partigiani italiani, durante gli ultimi anni del fascismo. Il mio sospetto è che questa cosa si possa tradurre come uno scaricamento di Di Maio da parte della holding Casaleggio, e sia anche il tentativo di sostituirlo in corsa con la stessa Appendino, in attesa di prossime elezioni politiche, nelle quali giocare la carta Di Battista. In qualunque caso, Grillo e Casaleggio si muovono come due che sentono che la benzina al movimento sta finendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *