Barcellona

TDM: Supporta e Scicolone segnalano le criticità dell’Ospedale di Milazzo

TDM: Supporta e Scicolone segnalano le criticità dell’Ospedale di Milazzo

Questa la nota congiunta:

AL COMMISSARIO DELL’ASP  Messina

AL DIRETTORE SANITARIO  DELL’ASP  Messina

AL DIRETTORE DEL P.O. “Fogliani” di Milazzo

AL SINDACO DI  MILAZZO

 

 

 

Gentilissime Autorità,

come è noto alle SS.LL. Cittadinanzattiva Sicilia, con la sua rete del  Tribunale per di Diritti  del Malato  si propone l’’attuazione del diritto fondamentale alla salute dei cittadini e ne persegue la tutela.

Da diversi giorni riceviamo proteste da parte di cittadini che sono costretti a ricorrere all’assistenza ospedaliera presso il “Fogliani” di Milazzo lamentando  il fatto che interventi di “routine” già programmati, sono continuamente rinviati per via delle priorità legate ai casi urgenti o per mancanza di medici anestesisti.

Riteniamo non sia normale e che violi i livelli essenziali di assistenza la circostanza che da quasi 20 giorni non è stato consentito eseguire interventi chirurgici del reparto di ortopedia, regolarmente e doverosamente pianificati dall’apposita equipe medica.

A ciò si aggiunge il triste fenomeno delle lunghe attese al Pronto soccorso che provocano non solo rabbia, indignazione e tensione nei pazienti ma rischiano di provocare anche qualche grave evento di cui  l’ASP potrebbe  rispondere: è di pochi giorni fa l’attesa di n 38 (trentotto) persone in coda al pronto soccorso con  tre “codice rosso” e n.5 (cinque) ambulanze in fila per affidare alle cure gli “sventurati”  presenti a bordo, unitamente ad  indicibili momenti di tensione.

Vero è che viviamo un periodo di straordinaria affluenza di accessi nel P.O. di Milazzo, determinata soprattutto dalla presenza massiccia di turisti presenti nel territorio di competenza che inevitabilmente fa lievitare la richiesta di assistenza ospedaliera.  Ma è vero pure che un tale afflusso, assolutamente prevedibile, avrebbe potuto e dovuto attivare azioni di temporaneo potenziamento di questa struttura,  in particolare  Pronto Soccorso e Ortopedia, con un  numero maggiore di medici ed infermieri, e con un corretto inserimento di anestesisti e chirurghi  potere eseguire interventi anche in notturna, o nei momenti di minore pressione delle urgenze.

E’ illegittimo un  servizio di chirurgia dedicato prevalentemente alle urgenze!

 

Alla Direzione dell’ASP di Messina chiediamo di conoscere le ragioni delle criticità segnalate e i tempi per la soluzione delle stesse. Sollecitiamo un incontro per  presentare le nostre proposte  in ordine al regolare funzionamento del P.O. di  Milazzo.

 

Al Sindaco del Comune di Milazzo chiediamo di assumere le adeguate iniziative ai sensi dell’art.3 comma 14 del D.L. 30 dicembre 1992 n.502 al fine di corrispondere alle esigenze sanitarie della popolazione.                                          Ne auspichiamo un incontro per sollecitare un maggiore coinvolgimento nella gestione dei servizi sanitari erogati ai propri cittadini verificando l’andamento generale dell’attività sanitaria e contribuendo alla definizione dei piani programmatici con proposte e suggerimenti al management sanitario.

 

Da parte nostra continueremo a vigilare perché il diritto alla salute, oltre che costituzionalmente garantito, venga adeguatamente praticato.

 

Il Coordinatore del TDMdi Milazzo       IL COORDINATORE REG. DEL TDM

Franco Scicolone                                        Avv. Andrea Supporta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *