cronaca primo piano

A Palazzo dei Leoni: “Infrastrutture, Trasporti e Mobilità nella Città Metropolitana”

A Palazzo dei Leoni: “Infrastrutture, Trasporti e Mobilità nella Città Metropolitana” con  CittadinanzAttiva

Si è svolto nel pomeriggio di venerdì 18 maggio nella sala consiliare della Città Metropolitana di Messina il convegno dal titolo “Infrastrutture, Trasporti e Mobilità nella Città Metropolitana di Messina”. L’evento è stato organizzato da D.U.O. Onlus con la collaborazione di Cittadinanza Attiva, Rete Civica e Labormetro. A fare gli onori di casa la presidente di D.U.O. Onlus, Genny Lello: “Messina è una città dalle grandi potenzialità e può rappresentare il motore di sviluppo della Sicilia e del sud Italia. Ma dobbiamo essere collegati con l’Europa e tornare ad avere centralità nel mediterraneo”. Ad introdurre la vicepresidente di D.U.O. Onlus, Assunta Massaro, vi  hanno partecipato anche i candidati sindaco, Cateno De Luca, Gaetano Sciacca, Giuseppe Trischitta e gli assessori designati Pino Falzea, Pippo Pracanica, Segretario provinciale di CittadinazAttiva,  e Gaetano Cacciola.

Ospite d’onore l’assessore regionale agli Enti Locali, Bernadette Grasso: “Il Governo Musumeci ha dimostrato di tenere allo sviluppo della Città Metropolitana di Messina, basti pensare agli sforzi profusi per l’ultimazione dell’iter del Porto di Tremestieri, ma anche la firma sul nuovo contratto di lavoro per le ferrovie. E’ stata intrapresa una strada e noi vogliamo continuare così, ma per farlo è necessario che la città si apra e non guardi più a se stessa limitandosi ai propri confini ma ragionando in termini metropolitani includendo anche la provincia”. Gli interventi tecnici sono stati di Michele Limosani, professore ordinario del Dipartimento di Economia di Unime, Tonino Genovese, segretario generale Cisl Messina, Giovanni Frazzica, della Direzione Nazionale di CittadinanzAttiva, ed Emilio Fragale, ex direttore generale del Comune di Messina, Matteo Francilia, candidato sindaco del Comune di Furci  che hanno sottolineato la necessità che Messina guardi verso l’entroterra siciliano piuttosto che quello reggino, potenziando la propria rete infrastrutturale uscendo dall’isolamento permettendo un miglior collegamento stradale e ferroviaria.  Tra i presenti anche Daniela Micali di Rete Civica, Santi Monforte, del dipartimento Mobilità Cisl e Michele Bisignano di Labormetro. Hanno moderato il giornalista Luigi Stancanelli e la presidente di D.U.O. Onlus,  e Genny Lello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *