cronaca

Sicilia: finalmente 13 nuovi farmaci innovativi contro i tumori

Sicilia: finalmente 13 nuovi farmaci innovativi contro i tumori

Per diversi mesi sono rimasti bloccati perchè la commissione che avrebbe dovuto autorizzarli non si riuniva

Ora c’è il via libera all’uso di 13 farmaci innovativi oncologici in Sicilia, lo ha stabilito con un provvedimento il dirigente generale della Pianificazione strategica dell’assessorato alla Salute Mario La Rocca, dopo aver ottenuto il parere favorevole della Commissione regionale per il prontuario terapeutico.   Si tratta di medicine innovative già in uso sul territorio nazionale e attese anche dalle strutture ospedaliere siciliane che, fino ad oggi,  non avevano potuto somministrarle ai pazienti, se non in via sperimentale.

I farmaci hanno ottenuto il via libera da Ema (Agenzia europea per i medicinali) e da Aifa (Agenzia italiana per il farmaco) e sono in uso nelle strutture pubbliche e private sul territorio nazionale, ora saranno resi disponibili e inseriti nei prontuari ospedalieri nell’ Isola. Questi farmaci intervengono nella cura della leucemia linfatica cronica, leucemia linfoblastica acuta, linfoma, mieloma multiplo, carcinoma polmonare, cancro alla mammella, liposarcoma, carcinoma renale, policitemia, carcinoma mammario e colorettale.

Tra i 13 farmaci innovativi solo uno non oncologico è ad uso oftalmico per il trattamento della cheratite neurotrofica. La determina dirigenziale risponde alle richieste dell’associazione di oncologia medica e della Commissione Sanità dell’ Ars e costituisce il passo successivo alla direttiva dell’assessore alla Salute Ruggero Razza che aveva, nel marzo scorso, disposto il rinnovo della Commissione per il Prontuario terapeutico, secondo criteri di trasparenza e imparzialità, dando assoluta priorità ai farmaci oncologici innovativi. Fanno parte della nuova Commissione Ptors, ricostituita su linee direttrici anti corruzione, oltre ai dirigenti dell’assessorato alla Salute, anche i segretari regionali delle principali organizzazioni dei medici di famiglia, il presidente dell’ ordine dei medici di Palermo e tre farmacologi. Da poco la Commissione ha ricominciato a lavorare a regime,

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *