attualità primo piano

Beppe Picciolo vuole Gustavo Barresi sindaco, è crisi nel Pd

Beppe Picciolo vuole Gustavo Barresi sindaco, è crisi nel Pd

La cosiddetta componente universitaria, sbarcata recentemente nel Pd messinese, ha asfaltato con facilità la componente delle tessere e quella dei renziani storici, prendendosi i due posti utili, Franco De Domenico alla Regione e Pietro Navarra a Montecitorio. Ma ha fatto anche di più, ha lasciato a bocca asciutta il gruppo alleato Sicilia Futura e vuole esprimere il candidato a sindaco di Messina. I cespugli del Pd, deboli e divisi tra di loro da eterne rivalità, non riescono a fronteggiare i progetti ambiziosi dell’ex rettore. Ma Beppe Picciolo, il leader di Sicilia Futura che, al netto delle recenti sconfitte sconfitte, rimane un potente capo elettore, ha la forza e il coraggio di dire no, sia ai disegni vaghi e confusi di coloro che propongono folcloristiche primarie o pittoresche alleanze con gli accorintiani, sia ai disegni egemonici di Navarra. Picciolo mette sul tappeto un nome importante, quello di Gustavo Barresi, un manager della Sanità privata, proveniente da una famiglia messinese conosciuta e stimata. Come potrebbe reagire la componente di Sicilia Futura se la direzione del Pd dovesse rifiutare la sua proposta non è prevedibile, ma certamente si alzerebbe ancora un tensione che è già altissima, oltre i livelli di guardia.

. nella foto Gustavo Barresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *