sociale

Con l’anno nuovo riparte il lavoro di CittadinanzAttiva

Con l’anno nuovo riparte il lavoro di CittadinanzAttiva

Nel corso di un incontro tenutosi nella Sede di CittadinazAttiva Messina, si è cercato di focalizzare il tema dell’assetto del territorio e l’individuazione delle zone che avverrà mediante un più approfondito studio che sarà eseguito con l’Ordine degli Architetti di Messina e Legambiente nell’auspicio di coinvolgere ed avere la fattiva collaborazione anche di altri Ordini Professionali, Associazioni di Categoria e altri attori locali. Così facendo sarà possibile tutelare l’ambiente naturale veicolando su di esso i finanziamenti comunitari destinati alla salvaguardia e conservazione del territorio prevenendo i fenomeni di dissesto idrogeologico in zone a rischio (es. Giampiliri attualmente esclusa dalla Zps) e consentire la ripresa del settore edile in ambiente urbano. Subito dopo è intervenuto Marco Bonanno che ha sottolineato le gravissime carenze nell’assistenza ai bambini autistici, nell’assoluto disinteresse delle istituzioni preposte, denunziando fatti che potrebbero avere rilevanza penale. Inoltre Franco Providenti e Nino Quartarone hanno proposto che l’avv. Gambino, in base alla documentazione in suo possesso, valuti se esistono le condizioni per adire la magistratura penale. Anche  in ordine alla situazione economico finanziaria del comune di Messina, CittadinanzAttiva ha continuato a manifestare preoccupazione poiché i bilanci presentati restano gravemente carenti e la posizione dell’Ente non emerge con la chiarezza che le norme prevedono, tanto da rendere complicato se non impossibile avviare un serio risanamento dell’Ente che pare avviato solo ad allungare una stagione di ulteriore carico di spesa corrente a fronte di tutta una serie di difficoltà strutturali per le quali poco o nulla si è concretamente fatto per invertire il trend negativo.

Su tutti gli argomenti aperti : Convegno su assistenza sociale, situazione ambientale della Valle del Mela e di Milazzo, rete ospedaliera, mancata realizzazione del polo oncologico di Eccellenza, porto di Tremestieri, etc, si è deciso di approfondire gli argomenti in tempi successivi con i Coordinatori delle Assemblee Territoriali  interessate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *