lombardia

L’orgoglio di una scelta

L’orgoglio di una scelta

 Nell’articolo di domenica 3 dicembre 2017 de il Corriere della Sera a firma di Daniela Polizzi e Simona Ravizza è scritto che “MilanoSesto ha regalato alla Regione i 205 mila metri quadrati — sul milione e 400 mila metri quadrati totali delle ex Falck — proprio per edificare la Città della Salute”. Si precisa che da parte del privato non c’è stato nessun regalo fatto a Regione Lombardia, ma semplicemente il rispetto di accordi sottoscritti con la precedente Amministrazione Comunale con a capo l’allora sindaco Monica Chittò. Chi cede gratuitamente una parte di terreno pubblico per un progetto di cura e di ricerca pubblica aRegione Lombardia è la Città di Sesto San Giovanni. Questa scelta, fortemente politica, ha reso possibile l’insediamento nella nostra Città di una funzione di assoluta eccellenza, riconosciuta nello stesso articolo quale “importante volano per la riqualificazione dell’intera area” ex Falck anche nella sua parte residenziale e terziaria. Quello che rivendichiamo è l’orgoglio di una Città che con la sua Amministrazione, quella di allora, ha saputo cogliere l’occasione al volo, permettendo così che un’area dismessa tra le più grandi d’Europa potesse finalmente avere una sua vocazione, un suo futuro. Siamo certi che anche l’attuale Amministrazione Comunale, in continuità almeno su questo con la precedente, saprà adoperarsi, con altrettanto orgoglio, nel valorizzare uno dei più importanti lasciti strategici ricevuti per il futuro non solo della città ma dell’intera area metropolitana di Milano e nel rivendicare un ruolo nella definizione del ruolo del costituendo polo di cura e ricerca. Ma per rivendicarlo però, bisogna orgogliosamente affermarlo.

Nicola Lombardo

Segretario Cittadino Partito Democratico Sesto S. Giovanni

 

.nella foto l’ex Sinaco di Sesto, Monica Chittò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *