cronaca

Politica messinese in lutto per la scomparsa di Giovanni Davoli

Politica messinese in lutto per la scomparsa di Giovanni Davoli

 

E’ morto Giovanni Davoli, docente universitario, già esponente del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale, vero galantuomo nel panorama politico messinese. Giovanni Davoli, all’anagrafe Giovanbattista,  era nato a Messina il 24 luglio 1944. Dirigente del FUAN all’Università di Messina alla fine degli anni ’60, dopo il Sessantotto lascia l’organizzazione giovanile missina e diviene presidente per gli atenei di Messina e Reggio Calabria del Movimento studentesco europeo, organizzazione studentesca di destra. Nel marzo 1969 è alla guida degli studenti di destra che occupano il rettorato, con scontri con gli studenti di sinistra. Laureatosi in Giurisprudenza, diviene assistente universitario alla facoltà di economia e commercio dell’università di Messina e nel 1972 rientra nel Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale, aderendo alla corrente di Pino Rauti. Nel 1975 diviene consigliere comunale di Messina, dove rimarrà fino al 1990 anno in cui diviene docente ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico. Nel 1981 è eletto deputato all’Assemblea regionale siciliana, nel collegio provinciale di Messina per il MSI. Non è confermato nel 1986.

Il 30 marzo 1983 subentra alla Camera dei Deputati a Orazio Santagati, fino all’11 aprile dello stesso anno, aderendo al gruppo del MSI, ma opta per restare all’Ars. Negli anni 90 si è candidato a sindaco di Messina con una lista civica. Ritiratosi dalla politica attiva, seguiva con interesse e passione soprattutto le vicende messinesi, intervenendo sulla stampa con importanti articoli. Ai suoi familiari le sentite condoglianze del Direttore e della redazione di mondonuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *