attualità

I LUOGHI DELL’ARRIVO DEL CINEMA IN SICILIA: MESSINA  e CATANIA

I LUOGHI DELL’ARRIVO DEL CINEMA IN SICILIA: MESSINA  e CATANIA

 

Mercoledì 22 novembre – a partire dalle 17,30 – nei locali di Villa Cianciafara, a Messina, i critici cinematografici e studiosi, saggisti e giornalisti Nino Genovese e Franco La Magna interverranno sul tema “I luoghi dell’arrivo del cinema in Sicilia: Messina e Catania”.

Nino Genovese si soffermerà sulle origini del cinema nella città peloritana, mentre il critico Franco La Magna presenterà il suo ultimo lavoro, “La Sfinge dello Jonio. Catania nel cinema muto (1896-1930)”, Algra Editore, 2016, con una puntuale ricostruzione della storia del cinema muto a Catania. La presentazione sarà accompagnata dalla proiezione di rarissime fotografie dei primi anni del secolo XX e di spezzoni di film d’epoca. Organizzano l’iniziativa le associazioni “Cara Beltà”, “Antonello da Messina” e Cineforum Don Orione e introduce i lavori l’operatrice culturale Milena Romeo.

Il Convegno si prefigge di analizzare l’arrivo e i primi tempi del cinema a Messina e a Catania, dalle origini alla I guerra mondiale, e risulta diviso in due parti. In programma le proiezioni de “L’orfanella di Messina” del 1909 (film a soggetto, che trae spunto dal terremoto di Messina del 28 dicembre 1908) e, nella seconda parte, Nino Genovese dialogherà con Franco La Magna e sarà proiettato il film muto, inedito e recentemente ritrovato in Olanda, “Un amore selvaggio”  (1912)  di Raffaele Viviani, con il celebre attore  catanese, teatrale e cinematografico, Giovanni Grasso.

. nella foto il Presidente della Fondazione Antonello da Messina, Pippo Previti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *