lombardia

SESTO, Sulla continua emergenza del servizio sanitario nella nostra città

SESTO SAN GIOVANNI, Sulla continua emergenza del servizio sanitario nella nostra città

Dopo le vicissitudini legate all’assenza del medico di base alla Parpagliona, dopo il rischio di chiusura dei servizi di via Carlo Marx, dopo la temporanea chiusura del servizio di odontoiatria di Viale Matteotti, un altro rischio concreto all’orizzonte: Cascina Gatti rischia di restare senza medico di base, tremila residenti abbandonati dal servizio sanitario.
Da anni la politica della Regione è attenta e impegnata per la crescita della sanità privata a scapito del servizio pubblico con grave disagio in primo luogo per le fasce di popolazione che maggiormente necessitano della vicinanza e del funzionamento dei doverosi supporti medico sanitari.
Chiediamo un’inversione di rotta, che l’attenzione sia riportata alla possibilità di fruizione generale e diffusa del servizio sanitario e per questo chiediamo a Regione Lombardia e alla direzione della Ast un intervento di seria programmazione e organizzazione della distribuzione sul territorio dei medici di base e chiediamo al Sindaco Di Stefano, al Vicesindaco, nonché assessore alla famiglia Caponi e alla Assessora ai servizi sociali Tittaferrante un concreto e fattivo impegno affinché il servizio sanitario sia realmente fruibile da tutto il territorio della nostra città.

Cordiali saluti

 

p.Art. UNO Mdp Sesto San Giovanni

 

Giampaolo Pietra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *