politica

L’occupazione pacifica del Parco Aldo Moro per dire NO agli sprechi

L’occupazione pacifica del Parco Aldo Moro per dire NO agli sprechi

 

Oggi gli attivisti dell’Unione Inquilini hanno occupato pacificamente il Parco Aldo Moro, sconosciuto ai molti e totalmente inutilizzato. La suddetta area è in parte data in gestione al comune e in parte all’istituto di Geofisica e vulcanologia. Ma qual è, nello specifico, la correlazione tra l’Unione Inquilini e quest’occupazione pacifica? Per il sesto anno di seguito, ricorre proprio in questo giorno la giornata mondiale sfratti zero e l’unione inquilini ha voluto lasciare un segno, ponendo l’attenzione su un’area così vasta e male utilizzata: molti metri quadrati abbandonati e uno spazio verde totalmente inutilizzato. È, in apparenza, un vero e proprio gesto simbolico, per dire basta agli sprechi, specie se migliaia di famiglie soffrono ancora la mancanza di una casa e di conseguenza, la perdita dello status di cittadino e la mancanza di un punto di riferimento cruciale quale è un tetto sulla testa.         Arianna Caruso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *