cronaca

Allarme meningite a Palermo, giovani a caccia di vaccini

Allarme meningite a Palermo, giovani a caccia di vaccini

Tre i casi di meningite riscontrati: su due giovani della movida palermitana e su una turista fiorentina. A Palermo è partita ormai la corsa ai vaccini, soprattutto tra i giovani. Sono attivi 19 presidi a Palermo e provincia, con 68 operatori impegnati. Dal primo agosto a oggi sono state eseguite oltre tremila prestazioni. Il primo caso accertato fu quello di una ragazza di 24 anni di Belmonte Mezzagno, Gloria Giulia Allotta, morta il 19 giugno al Policlinico di Palermo per una meningite fulminante di tipo C. La sera prima del malore aveva frequentato un pub di Palermo. Tre settimane dopo, l’8 luglio, l’infezione da meningo B ha portato invece in rianimazione una cameriera di 22 anni, Noemi Ferrigno, che si è salvata. Ultimo il caso di una giovane fiorentina di 23 anni finita in coma al ritorno da un viaggio da Palermo il 5 agosto scorso. Queste notizie, diffuse col passa parola nel mondo giovanile del capoluogo siciliano, hanno diffuso un clima di allarme che ha spinto molti giovani a sottoporsi volontariamente ad un controllo preventivo per evitare più gravi conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *