politica

Cecilia Caccamo mobilita il Consiglio di Messina sul tema rifiuti

Cecilia Caccamo mobilita il Consiglio di Messina sul tema rifiuti, in molti hanno già risposto al suo appello

Volenterosa come tutti i neofiti, Cecilia Caccamo ha voluto dare il suo contributo alla irrisolta questio dei rifiuti a Messina sviluppando una sua personale iniziativa e presentando un Ordine del giorno (prot: 2016/0202964) sull’emergenzai rifiuti, nel quale il Consiglio Comunale di Messina si dovrebbe rivolgere al presidente Crocetta esprimendo la grave preoccupazione in merito alla complessiva gestione dei rifiuti nella regione Sicilia, ed in particolare nel territorio della città Metropolitana di Messina, anche a seguito delle recenti ordinanze che, limitando il conferimento dei rifiuti in discarica, hanno aggravato lo stato di emergenza. In sintesi, nel documento proposto dalla Caccamo, il Consiglio Comunale sollecita il Presidente della Regione ad attuare il”Piano di Gestione dei Rifiuti Urbani” del 2012 e a realizzare, con ordinanze contingibili ed urgenti,  tutti gli impianti previsti a partire da quelli di compostaggio per la frazione umida (che costituisce il 35% dei rifiuti). Si chiede, inoltre, di rendere immediatamente operativo l’impianto di trattamento di selezione della frazione secca dei rifiuti differenziati di Contrada Pace affidandone la gestione al Comune di Messina. Ed in un passaggio sottolinea:”Questo Consiglio Comunale può onorarsi di aver approvato l’adesione alla Strategia Internazionale “Rifiuti Zero 2020”, nel Novembre del 2013. Strategia che punta alla riduzione dei consumi e al riutilizzo dei rifiuti, a salvaguardia della vita su questo pianeta”. Inoltre, nel sollecitare l’attuazione del “Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani”, in continuità con quanto già deliberato tre anni fa, l’ordine del giorno vuole essere un segnale forte di vicinanza ai cittadini ed espressione della viva attenzione di tutti i consiglieri sulla grave problematica della gestione dei rifiuti. Segnale che mi auguro – auspica Cecilia Caccamo –  il Consiglio Comunale accolga e faccia suo.

Attualmente il documento è stato già sottoscritto dai consiglieri del gruppo consiliare Cmdb-Renato Accorinti Sindaco, Fenech, Risitano e Rella, e dai consiglieri De Leo, dai capigruppo Pagano e Trischitta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *