attualità

Papardo: Il Direttore Generale Michele Vullo interviene e precisa

COMUNICATO STAMPA

 N° 49 del 3/8/2016

L’ A. O. PAPARDO SMENTISCE PUNTO SU PUNTO LA NURSIND

SULLE LE ILLAZIONI RIGUARDANTI LA CENTRALE OPERATIVA 118 DI MESSINA

 In riferimento alla notizia apparsa sul quotidiano online Tempostretto con titolo Messina: Il NurSind denuncia i disagi degli operatori del 118” ll’Azienda Ospedaliera Papardo intende controbattere il sindacato delle professioni infermieristiche, rappresentato dal segretario Ivan Alonge, riguardo le accuse infondate asserenti la mancanza di formazione del personale del 118, l’assenza di fornitura delle divise degli infermieri e le graduatorie di assunzione definite irregolari.

Dal regolamento 118, pubblicato su GURS N°24 del 21/05/2010, si legge: “a tutela dell’Asp, della privacy dei cittadini coinvolti e del SUES 118, occorre astenersi dall’effettuare dichiarazioni pubbliche che possano ingenerare nella popolazione senso di sfiducia”, pertanto la notizia apparsa, diffusa dal segretario del NurSind, tra l’altro  anche infermerie in servizio presso l’ASP di Messina, non solo ha danneggiato l’immagine dell’Azienda Papardo e della sanità pubblica dell’area metropolitana di Messina e provincia, ma ha anche creato allarmismo e diffidenza nell’utenza nei confronti del servizio di Urgenza-Emergenza S.U.E.S. 118.

Occorre precisare che per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuale le aziende sanitarie, in rispetto al Decreto Assessoriale 999/2015, stanno procedendo all’acquisto di nuovi dispositivi DPI. Si precisa che nell’ultima fornitura sono stati acquistati, da parte dell’A.O. Papardo-Piemonte, DPI per un totale di 75 mila Euro, distribuiti non solo agli operatori sanitari dell’A.O. Papardo che prestano servizio 118, ma anche al personale delle postazioni 118 di tutta la provincia di Messina.

Si specifica, inoltre, che il regolamento infermieristico divulgato e pubblicato sul sito aziendale in data 15/07/2015, stabilisce quanto segue: “è fatto obbligo a tutto il personale sanitario indossare i dispositivi di protezione individuale nel caso contrario non potrà prendere servizio; l’azienda declina ogni responsabilità nel caso in cui il dipendente si presenti senza IDP necessario”. L’operatore che non presta più servizio al 118 è tenuto a restituire i DPI che previa sanificazione possono essere riutilizzati.

Riguardo la Formazione, invece, tutti gli operatori in servizio sono stati formati in Azienda o dal CEFPAS (Centro Regionale per la Formazione Permanente e l’aggiornamento del personale del Servizio Sanitario) ed i nuovi hanno l’obbligo della formazione per i corsi BLS-D, PBLSD, ACLS e Corso Trauma, a tal fine l’azienda ha effettuato una media per gli ultimi 3 anni di 40 edizioni BLS-D, 7 edizioni ACLS e 6 edizioni PBLSD, sino al completo soddisfacimento del fabbisogno formativo. L’azienda ha inoltre formato gli operatori per l’emergenza-urgenza in ambito cardiologico e neurologico: elettrocardiografia, aritmie cardiache, scompenso cardiaco, infarto e trattamento dell’ictus cerebrale ischemico acuto, garantendo continuamente il ripetersi di tali eventi formativi, rivolti anche a personale esterno di varie istituzioni e Forze dell’Ordine.

Si precisa, poi, che il Servizio Emergenza-Urgenza SUES 118 e la Centrale Operativa 118 di Messina si sono distinti negli ultimi anni per essersi classificati i primi a livello regionale ad attuare le procedure per:

STEN: servizio trasporto emergenza neonatale;

STAM: Trasporto assistito Materno Infantile;

STEMI: Infarto Acuto del Miocardio;

STROKE: Rete Ictus (seconda Stroke Unit a livello nazionale)

CODICE ROSA: sostegno alle vittime di violenza di genere (punto di riferimento a livello regionale);

MALATTIE INFETTIVE: procedure per il trasporto dei pazienti affetti da malattie infettive.

Nella sezione 118 del sito web dell’A.O. Papardo è possibile visionare, anche, la delibera riguardante la procedura selettiva, per la partecipazione del personale infermieristico, con contratto a tempo indeterminato, da destinare all’attività del servizio emergenza urgenza SUES 118,in incentivazione, nel rispetto delle norme regionali impartite.

F.to Il Direttore Generale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *