politica primo piano

Messina, Catalioto contro Le Donne: “La Sindoni è eleggibilissima”

DONATELLA SINDONI

Al fianco di Donatella Sindoni in conferenza stampa c’era l’avvocato Antonio Catalioto che ha argomentato a beneficio della stampa e dei numerosi consiglieri comunali presenti le ragioni per cui la sua assistita era ed è eleggibile, anzi elegibilissima.  Applicare un comma di 30 anni fa ignorando due circolari regionali più recenti e fatti storici conseguenti è un errore, sostiene Catalioto e continua : “Qui c’è qualcuno distratto che dimentica d’avere nel cassetto due circolari dell’Assessore regionale agli Enti locali ed attribuisce ad un parere legale della Regione valore di norma superiore ed entra a gamba tesa sulla vicenda”. Il riferimento è ovviamente al segretario generale del Comune Antonino Le Donne. Ma come è nata questa vicenda kafkiana? Era stato il primo dei non eletti, Giovanni Cocivera, a rivolgersi nel mese di ottobre dell’anno scorso al Segretario generale manifestando una ipotesi di ineleggibilità della consigliera Sindoni, in quanto legale rappresentante di uno studio di analisi, ciò, secondo il ricorrente, in base all’art.9, comma 9 della legge regionale 31/86. In effetti la norma citata stabiliva una causa d’ineleggibilità per i legali rappresentanti e dirigenti di strutture convenzionate con l’Usl. Ricevuta l’istanza il Segretario generale Le Donne aveva richiesto un parere legale all’Assessorato regionale nel mese di dicembre 2015. Nei giorni scorsi, dopo mesi di silenzio assoluto, è arrivata la risposta della Regione, firmata dall’avv. Romeo Palma, che confermerebbe l’ineleggibilità, dando così modo a Le Donne di avviare l’iter per investire il Consiglio comunale della surroga della Sindoni con il primo dei non eletti. Donatella Sindoni ha risposto a questo passaggio procedurale con una conferenza stampa buttando la questione in politica: “C’è qualcuno che mi vuol attaccare, perché sono una consigliera scomoda, anche politicamente” – ha detto la Presidente della Commissione Servizi sociali che tante battaglie ha fatto sia contro la linea del vecchio Assessore Mantineo che della subentrante Santisi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *